Furto quadro agli Uffizi, c'è lettera nazista

Caporale avvisava la moglie, 'Ho un bel dipinto, te lo mando'

    Una lettera prova che un soldato tedesco della Seconda Guerra Mondiale, il caporale Herbert Stock, aveva trafugato e poi inviato a casa il quadro 'Vaso di Fiori' di Jan van Huysum (1682-1749) tra i capolavori evacuati dagli Uffizi nelle ville della campagna fiorentina e poi rubato dalle truppe naziste in ritirata. E' quanto svela un reportage del settimanale tedesco Der Spiegel. Il 17 luglio 1944 Stock scriveva alla moglie Magdalena avvisandola che le avrebbe inviato la tela: "Ho un bel dipinto, fiori su tela. Lo spedisco.
    Starebbe bene in una cornice dorata". E così la natura morta degli Uffizi arrivò nella sua città, Halle an der Saale, in Sassonia, vicina a Lipsia. E' l'ultima traccia certa su dove sia stato il quadro poiché poi, per decenni, pur essendo un'opera certificata, non se ne saprà più nulla. Sulla vicenda c'è un'inchiesta della procura di Firenze e gli Uffizi stanno chiedendo la restituzione alla Germania.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere