Tribunale dissequestra per 2,4 mln

Prato, di famiglie nomadi. Giudice, beni non legati a delitti

(ANSA) - PRATO, 4 DIC - Devono essere restituiti ai loro proprietari, due famiglie rom di Prato, gli Ahmetovic e gli Halilovic, beni per un valore di 2,4 milioni di euro - case, soldi e gioielli - che furono loro sequestrati nel giugno 2017 nell'ambito dell'operazione della guardia di finanza, coordinata dalla procura, denominata 'Falsi poveri'. Lo ha deciso il tribunale di Prato che ha azzerato le misure di prevenzione patrimoniale adottate quando scattò l'operazione. Secondo l'accusa c'era una sproporzione tra i redditi dichiarati e i beni posseduti dalle due famiglie. Ma per il tribunale non sussisterebbe una correlazione temporale tra le condotte delittuose contestate e i beni sequestrati. Da qui la decisione di restituire tutti i beni nella disposizione delle famiglie alle quali erano stati sequestrati.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere