Chiellini, Che onore fare 100 con Italia

Non andare ai Mondiali delusione più grande, ora ripartiamo

(ANSA) - FIRENZE, 12 NOV - "La delusione più grande è la mancata qualificazione ai Mondiali in Russia, me la porterò sempre dentro perché non potrò giocarne altri. Ha lasciato a tutti un vuoto. Però ho anche coronato il sogno di essere vicino ad un grande traguardo". Così Giorgio Chiellini commentando a Sky la possibilità sabato prossimo contro il Portogallo di tagliare le 100 partite con la Nazionale.
    "Se tutto andrà come deve andare, il 17 novembre raggiungerò questo obiettivo - ha aggiunto il capitano azzurro - E' un onore ed è più che un sogno che si fa da bambino. La maglia della Nazionale è importante perché non ti identifichi in un club, ma nel tuo Paese, provi e trasmetti emozioni uniche. Cosa mi ha spinto a continuare dopo Italia-Svezia? Credo che la nazionale non si possa rifiutare, c'è un obbligo morale nel rispondere. La speranza - ha concluso Chiellini - è che si possa partire in un progetto a medio-lungo termine. Mi sarebbe piaciuto affrontare Ronaldo alla mia centesima in nazionale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere