Collisione Corsica, soccorsi da Livorno

In azione motovedetta guardacoste e unità anti-inquinamento

(ANSA) - LIVORNO, 7 OTT - Nella collisione tra due navi in mare, in acque vicine alla Corsica, dove si è creata una chiazza di carburante di 10 chilometri quadrati, anche la marineria di Livorno partecipa alle operazioni di soccorso. Delle operazioni si sta occupando la Francia che ha richiesto all'Italia un supporto. Fra le imbarcazioni partite dai porti italiani, da Livorno ha salpato una delle tre unità anti-inquinamento, con caratteristiche specifiche, del consorzio Castalia, e fra le tre motovedette d'altura della guardia costiera, è stata inviata nella zona delle operazioni la Nave Ingianni CP 409 che fa base nel porto toscano.
    La collisione c'è stata tra la motonave tunisina Ulisse, che trasporta camion e auto, e la motonave portacontainer Cls Virginia, battente bandiera cipriota da cui dopo l'urto si è versato in mare il carburante.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere