Apre al pubblico archivio di S. Lorenzo

Racchiude 1300 anni, anche lettere famiglia Medici a priori

(ANSA) - FIRENZE, 26 SET - Apre per la prima volta al pubblico lo scrigno dell'Archivio Capitolare della Basilica di San Lorenzo a Firenze, che racchiude 1300 anni di scritture. Per l'Opera Medicea Laurenziana si tratta di pezzi di valore inestimabile come i carteggi tra la famiglia Medici e i priori della Basilica, e numerose composizioni originali di musica sacra. L'inaugurazione è domani alla presenza del cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze. "Sono in programma diversi step successivi - ha annunciato il presidente dell'Opera, Paolo Padoin - offriremo nuovi servizi per i visitatori, con interventi già realizzati o da ultimarsi nel Cortile interno fino ai sotterranei, dove è in corso il restauro dei locali dell'antica Compagnia delle Stimmate, destinati a iniziative varie". "Abbiamo deciso di rivedere la disposizione e la fruizione degli spazi - ha dichiarato il priore Marco Domenico Viola - aprendo quanto più possibile il complesso sia alle realtà che operano nel sociale, sia ai turisti e ai cittadini".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere