Bekaert, piano sociale se intesa 3/10

Nuovo incontro al Mise per stabilimento di Figline Valdarno

(ANSA) - ROMA, 21 SET - Nuovo incontro al Mise sulla vertenza Bekaert di Figline Valdarno (Firenze) con i rappresentanti delle istituzioni e dei sindacati: il gruppo ha illustrato "nei dettagli" il piano sociale, che andrà avanti in caso di accordo entro il 3 ottobre. Lo spiega la stessa società in una nota al termine del tavolo: "In caso di accordo, che dovrà essere raggiunto entro il 3 ottobre, il piano prevede una pluralità di strumenti e attività finalizzati alla reindustrializzazione del sito e al ricollocamento dei lavoratori e vede la partecipazione attiva, nel rispetto delle reciproche competenze, di tutti i soggetti coinvolti (azienda e associazioni datoriali, istituzioni, sindacati e dipendenti)". E, sempre nell'ambito di un accordo con i sindacati, la società "si è inoltre già resa disponibile a mantenere in funzione il sito e a proseguire le attività fino al mese di dicembre". Il piano prevede anche misure di incentivazione all'esodo. 

Per il governatore toscano Enrico Rossi, che ha partecipato all'incontro al Mise, un piccolo passo in avanti c'è stato, ma il testo promesso dal governo, quello che permetterebbe di reintrodurre la cassa integrazione per cessazione, ancora manca. E rimane la spada di Damocle del 3 ottobre.

A Roma c'era anche la sindaca di Figline Giulia Mungai, assieme ai sindacati e anche a tanti lavoratori, che hanno manifestato in strada con indosso magliette amaranto con stampato 318, ovvero il numero dei lavoratori a rischio di licenziamento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere