In burkini, allontanata piscina Firenze

Lo riferisce consigliera di Pap, 'Comune impedisca che riaccada'

"Una donna araba con indosso il burkini è stata invitata ad uscire dalla piscina, mentre faceva il bagno col suo bambino" nella piscina comunale Costoli di Firenze. Lo ha riferito, oggi in Consiglio comunale, Miriam Amato, consigliera di Potere al Popolo che ha spiegato di aver assitito personalmente all'accaduto. Amato chiede "all'assessore allo sport di inviare una circolare alle piscine comunali per garantire il diritto alla balneazione delle donne con il burkini, perché è inaccettabile quello che è accaduto sabato alla Costoli".

Amato ha spiegato che la donna è stata "invitata dal bagnino a lasciare la piscina dei bambini mentre faceva il bagno col figlioletto di nemmeno un anno. Una scena umiliante per la donna, che ha iniziato a giustificarsi di fronte ai bambini increduli, dicendo loro che si trattava solo di un costume". Quando Amato ha chiesto al bagnino spiegazioni, quest'ultimo "si è giustificato dicendo di aver ricevuto quest'ordine, ma è stato smentito da altri colleghi".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere