Arte magica cinese in ex carcere Murate

Amuleto Toli creato Lisa Batacchi dopo viaggio con popolo Hmong

(ANSA) - FIRENZE, 06 GIU - Un grande Toli, amuleto magico cinese, ospitato nell'ex carcere delle Murate a Firenze: questa l'opera principale di The time of Discretion, prima mostra personale allestita in uno spazio istituzionale dall'artista fiorentina Lisa Batacchi, accolta negli spazi del penitenziario dismesso dal 7 giugno al 25 luglio. La riproduzione di grandi dimensioni dell'antico oggetto mistico è stata realizzata dall'artista in seguito ad un viaggio spirituale nel sud della Cina assieme al popolo Hmong: nell'ex carcere sarà affiancata da venti nuovi lavori multimediali e non, tra installazioni, arazzi, video, fotografie, archivio documentario e reperti simbolici. Il progetto prende le mosse dalla partecipazione di Batacchi alla Land Art Mongolia Biennal del 2016. Nell'occasione l'artista ha raggiunto Guizhou, un villaggio montano della Cina meridionale dove l'antico popolo dei Hmong (originario dell'area siberiano-mongolica), osserva quotidianamente una ritualità tradizionale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere