Artigianato e Palazzo, raccolta fondi museo Doccia

Varie iniziative con Richard Ginori,in fiera circa 100 artigiani

(ANSA) FIRENZE, 16 MAG - Sono 100 gli artigiani che partecipano alla 24/ma edizione di Artigianato e Palazzo, dal 17 al 20 maggio al Giardino Corsini di Firenze, che quest'anno organizza anche una speciale raccolta fondi per la riapertura del museo della porcellana della manifattura Richard Ginori di Doccia. Ecco allora che i fondi saranno raccolti attraverso varie iniziative: oltre alla cifra derivata dagli ingressi alla fiera, la vendita di 20 opere realizzate per l'occasione dall'artista fiorentino Duccio Maria Gambi con alcuni oggetti iconici della manifattura, il ricavato dalle vendite del Pop-Up Richard Ginori allestito al giardino, donazioni private attraverso un dispositivo posizionato alla fiera. L'obiettivo della raccolta è quello di sostenere le attività di ristrutturazione, promozione e valorizzazione del museo di Doccia. "Oggi il Museo di Doccia è di proprietà dello Stato, ma la sua gestione sarà affidata ad una fondazione mista. Il sostegno di enti pubblici e privati, così come di singoli cittadini, sarà dunque essenziale per la sua esistenza", spiega Livia Frescobaldi, presidente Associazione Amici di Doccia. Inoltre nei quattro giorni di fiera sarà allestita la mostra principe 'La trasmissione del sapere - dalla madre terra all'opera d'arte', per mostrare i processi creativi attivi in manifattura dal 1735 a oggi, dalla modellazione alla decorazione. La contaminazione tra il museo di Doccia e la fiera non finisce qui: all'iniziativa gastronomica 'Ricette di famiglia' della giornalista Annamaria Tossani sarà tutto ispirato a oggetti storici del museo raccontati da Drusilla Foer, Luca Calvani, Annie Feolde e Serra Yilmaz. Torna alla fiera anche il concorso Blogs&Crafts, alla quinta edizione, con 10 artigiani under 35 ad esporre i propri lavori. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere