Trovato ferito sotto viadotto a Firenze

In prognosi riservata 33enne. Tra ipotesi Cc caduta dall'alto

Un 33enne italiano è stato trovato gravemente ferito stamani sulla pista ciclabile sotto al viadotto di Varlungo a Firenze: la scoperta è stata fatta da un ciclista che ha poi allertato soccorsi e forze dell'ordine.
Portato dai sanitari del 118 all'ospedale di Ponte a Niccheri, al 33enne sono stati riscontrati un grave trauma cranico e la frattura delle gambe: la prognosi al momento è riservata. Indagini in corso dei carabinieri che hanno ipotizzato una caduta dall'alto.

Sussessivamente è emerso che il 33enne avrebbe detto di esser stato aggredito al ciclista che lo ha notato e soccorso per primo. Ma questa versione, al momento, non troverebbe riscontri investigativi. In particolare dalle immagini riprese dalle telecamere posizionate presso il viadotto non si rileverebbero presenze di altre persone in orario compatibile con il ferimento del 33enne. Dai video si ricava, invece, che l'uomo cammina a piedi lungo il viadotto da solo.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il 33enne aveva passato la serata in un locale non lontano dal luogo dove è stato trovato, insieme a alcuni amici. Questi ultimi, ascoltati dai militari, avrebbero detto di essersi separati da lui intorno alle 2,30. Il 33enne, che a dire degli amici aveva bevuto molto, si sarebbe allontanato dicendo di voler fare una passeggiata.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere