Imbratta statua Fischer, denunciato

Vigili Firenze multano straniero, sfregio rosso

   Trovata imbrattata la statua di Urs Fischer in piazza della Signoria a Firenze. Su un fianco del colosso metallico di arte contemporanea, da alcuni mesi esposto davanti a Palazzo Vecchio, un uomo intorno alle 8 di stamani ha spruzzato spray rosso, disegnando uno sfregio all'opera, un ovale di 140 per 80 centimetri. Immediato l'intervento dei vigili urbani, che lo hanno bloccato, individuato, multato e denunciato per imbrattamento e danneggiamento. Si tratta di un cinquantenne originario della Repubblica Ceca, residente a Firenze. Quando gli agenti lo hanno fermato, non avrebbe mostrato nessun pentimento: anzi, si sarebbe spacciato per l'autore di 'Big Clay', titolo dell'opera imbrattata, dicendo ai vigili di essere lui Fischer. Quindi ha sottolineato la soddisfazione per il gesto, considerandolo una provocazione d'artista. Lo straniero rischia di dover pagare svariate migliaia di euro di multa e anche l'arresto. Non è la prima volta, infatti, che l'uomo compie gesti del genere. Nel 2015 si denudò in piazza Signoria, finendo denunciato per atti osceni in luogo pubblico. 'Big Clay', enorme scultura alta 12 metri, fin dal suo sbarco a Firenze nello scorso settembre è stata oggetto di molte critiche e ironie, anche sui social, per l'inserimento, da molti ritenuto inadeguato, dell'opera nel contesto storico architettonico di piazza Signoria.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere