Omicidio Ashley: confermata condanna

In appello Cheik Diaw ha avuto nuovamente 30 anni di pena

(ANSA) - FIRENZE, 10 GEN - La Corte d'assise d'appello di Firenze ha confermato la condanna di primo grado a 30 anni per omicidio volontario a carico di Cheik Diaw per la morte dell'americana Ashley Olsen, trovata strangolata in casa a Firenze il 9 gennaio 2016. Il pg aveva chiesto la condanna all'ergastolo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere