Stazione Coltano, fu gioiello di Marconi

Ora sito vicino Pisa in rovina. Comune, scandalo nazionale

(ANSA) - PISA , 4 GEN - Piante infestanti ovunque e un tappeto di mattoni, laterizi e travi in legno che testimoniano crolli e ripetuti cedimenti strutturali avvenuti nel corso degli anni nell'ex stazione radio di Coltano, frazione rurale del Comune di Pisa, e autentico gioiello italiano realizzata grazie al genio di Guglielmo Marconi per trasmettere le prime comunicazioni radio senza fili, a onde lunghe. Il Comune chiede da anni al Demanio la cessione gratuita per un piano di recupero "di questo scandalo nazionale", e ora ha poco più di 3 mesi di tempo per evitare che tutto si azzeri e riparta il gioco dell'oca della burocrazia. A Pisa, infatti, si vota in primavera e l'amministrazione uscente spera di chiudere entro fine del mandato un accordo che avvii il processo di rinascita di questo gioiello dimenticato. La stazione era stata terminata, collaudata e messa in funzione nel 1911 dalla Regia Marina.
    Marconi la individuò per costruire la prima stazione radio italiana a onde lunghe. Ora è poco più di un rudere.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere