Procuratore Arezzo in tribunale a Genova

E' parte offesa in un processo a carico di ex poliziotto

(ANSA) - GENOVA, 5 DIC - È arrivato in tribunale a Genova e non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione il procuratore capo di Arezzo, Roberto Rossi, al centro della bufera su Banca Etruria perché avrebbe omesso di dire alla Commissione bicamerale sulle Banche - come l'accusano alcuni parlamentari- che Pierluigi Boschi, padre del sottosegretario Maria Elena e per un periodo vice presidente di Banca Etruria, è iscritto nel registro degli indagati per falso in prospetto. Rossi è parte offesa nel processo a carico di un ex poliziotto che tra il 2010 e il 2011 aveva estorto 50 mila euro a un imprenditore sostenendo che servissero proprio per il magistrato. Il magistrato è stato sentito dal giudice Silvia Carpanini per poco più di 30 minuti.
    Rossi era accompagnato dai suoi avvocati. Il procuratore ha poi lasciato il tribunale di Genova senza parlare con i giornalisti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA