Finge suicidio della moglie per rientrare a casa

Voleva farsi aprire la porta da 118 e vigili del fuoco, denunciato dai carabinieri

Viene buttato fuori di casa dalla moglie dopo un diverbio e lui, per farsi aprire, chiama 118 e forze dell'ordine inscenando un tentativo di suicidio da parte della coniuge. È successo ieri sera a Empoli (Firenze) dove i carabinieri hanno denunciato il marito, 67enne, per procurato allarme. Infatti l'uomo, intorno alle 21, ha chiamato il 112 dicendo di non riuscire ad accedere alla propria abitazione e che la moglie si era chiusa dentro, manifestando più volte intenti suicidi. Oltre ai militari sono arrivati anche personale del 118 e i vigili del fuoco. La porta di ingresso è stata forzata ma la moglie è stata trovata a letto. È stata lei a spiegare ai carabinieri la reale versione dei fatti e portandoli dunque a denunciare l'uomo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere