Detenuto uccide compagno di cella

San Gimignano, a colpi di sgabello durante una lite

Omicidio tra le sbarre nel carcere di San Gimignano: a seguito di un violento litigio tra due detenuti romeni, uno ha ammazzato l'altro usando uno sgabello di legno con il quale ha colpito più volte il compagno di cella. Il detenuto ucciso era un ergastolano in carcere per omicidio.

Romeno, era nato nel 1961. Originario della Romania anche il compagno che lo ha ucciso. I due erano in cella da soli. Per il il sindacato di polizia penitenziaria Sappe "le carceri sono sempre più ingovernabili". "Mai avremmo potuto immaginare di tornare indietro negli anni e che addirittura si arrivasse a un omicidio", dice il sindacato di polizia penitenziaria Osapp.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Antonio Belsole - PEF Italia

Pef Italia, a gennaio due giornate per ripensare il futuro energetico

Attese 250 persone a Madonna di Campiglio, tra gli ospiti anche Don Mazzi e i vertici delle imprese green. L'azienda fiorentina lancia il progetto “Pef Power” per fornire energia pultia su tutto il territorio nazionale.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere