Banche, striscioni anti Renzi ad Arezzo

Domenica prevista visita. Vittime salvabanca, che faccia tosta

(ANSA) - AREZZO, 8 SET - Striscioni anti Renzi affissi in varie parti della città. I cartelli, contenenti proteste contro l'arrivo del segretario del Pd ad Arezzo domenica sera, sono stati rimossi in mattinata. La mobilitazione è scattata in nottata, ha spiegato la presidente dell'associazione vittime salvabanche Letizia Giorgianni. "Stanotte - spiega la nota dell'associazione - la città di Arezzo è stata tappezzata di striscioni, che ricordano chi ha deciso riguardo l'azzeramento di tanti risparmiatori. La faccia tosta con la quale Renzi viene ad Arezzo, alla festa dell'Unità per presentare il suo libro, ci fa comprendere la presunzione e la sfacciataggine di un partito, quello del Pd, lontano ormai anni luce dalla gente e dai loro problemi". Gli striscioni sono stati messi presso monumenti e punti di interesse storico della città e dove Renzi presenterà il suo libro. "Noi azzerati, voi licenziati", "le vittime del salvabanche non dimenticano Arezzo sveglia", "Renzi ancora tu ma non dovevamo vederci più", alcune delle frasi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere