Parla con i muri, street art a Firenze

Alle 'Murate' in preparazione del Queer Festival

(ANSA) - FIRENZE, 30 AGO - I muri 'parlano': disegni, scritte autoadesivi. Interventi di street art spesso immortalati da foto da condivise sui social. Nasce così "Parla con i muri" è una proposta che, all'interno dell'Estate Fiorentina 2017, anticipa la XV edizione del Florence Queer Festival (dal 26 settembre al 1 ottobre 2017) e che indaga e valorizza questi linguaggi a cui tutti stanno riservando un'attenzione sempre maggiore.
    Il progetto è curato dalla giornalista Maria Paternostro, in collaborazione con l'Associazione Ireos, realtà radicata nel territorio fiorentino che da anni organizza eventi culturali rivolti alla comunità LGBT, e non solo, della Toscana. Il fulcro del festival è la mostra "Parla con i muri #queer" ospitata negli spazi del Caffè Letterario Le Murate e sarà visitabile dall'8 al 17 settembre. L'esposizione indagherà con originalità ed ironia il tema della diversità di genere e sarà correlata di istallazioni e scatti di immagini e scritte rubate dai muri delle strade di tutto il mondo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere