'Intrusioni' di Cavallini a Fiesole

Esposizione 'diffusa' opere dello scultore

(ANSA) - FIESOLE (FIRENZE), 15 GIU - Una mostra 'diffusa' a Fiesole con 18 opere dello scultore Sauro Cavallini - spezzino di nascita, ma fiorentino e poi fiesolano d'adozione, scomparso un anno fa - che lasceranno la casa-studio immersa negli olivi recentemente aperta alle visite e alle attività culturali, per dare vita a 'Intrusioni' - questo il titolo dell'esposizione.
    Dal 15 giugno fino al 15 ottobre, 15 bozzetti in bronzo e ferro saranno ospitati all'interno del Museo Archeologico di Fiesole, un'opera in bronzo formata da due Titani inediti nel giardino antistante il Museo, mentre nella centrale piazza Mino saranno collocate due grandi sculture inedite, mai uscite dallo studio dell'artista. E' la prima volta che le opere di Cavallini vengono collocate in mostra a Fiesole, il luogo dove - esattamente 50 anni fa - Cavallini aveva scelto di vivere e lavorare dopo aver vissuto vari decenni a Firenze. Tra gli inediti in mostra un autoritratto realizzato 40 anni fa dallo stesso artista.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere