Chiarot al Maggio, io primus inter pares

'Rivoluzione gentile' sovrintendente, programmi e alt licenziati

(ANSA) - FIRENZE, 15 MAG - "Il sovrintendente è primus inter pares tra tutti i lavoratori del teatro; noi siamo una grande squadra, solo così potremo centrare obiettivi". Così, presentandosi alla stampa, Cristiano Chiarot, nuovo sovrintendente del Maggio musicale fiorentino, che sostituisce Francesco Bianchi, che si è dimesso alla fine di aprile. Quella annunciata da Chiarot, 64 anni, giornalista, fino ad ora sovrintendente della Fenice di Venezia, è apparsa come una rivoluzione gentile per far uscire il Maggio dalla crisi: "Il passato è passato - ha detto Chiarot - questa fondazione ha subito alcuni traumi. Ma noi non siamo per nuovi licenziamenti: i lavoratori devono riconquistare la loro serenità". Ed entro un mese, "forse prima - ha annunciato il neosovrintendente - avremo un primo piano di programmazione triennale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere