Maggio: Mehta, lascio ma tornerò

Sovrintendente Chiarot, 'Questa è sua orchestra e suo pubblico'

(ANSA) - FIRENZE, 13 MAG - Commosso arrivederci stasera al Teatro dell'Opera per Zubin Mehta, che lascia dopo 32 anni la carica di direttore principale dell'Orchestra del Maggio musicale fiorentino. "Per 32 anni questi colleghi sono stati la mia famiglia. Mi mancherà molto", ha detto Mehta a conclusione del concerto di stasera. "A loro e al pubblico voglio esprimere profonda gratitudine. Vi sono grato per questi 32 anni di felicità e di bella musica, parto ma tornerò...". L'intervento del grande direttore è stato sollecitato dal neo-sovrintendente Cristiano Chiarot: "E' singolare che sia l'ultimo arrivato a rivolgere un saluto caloroso al maestro Mehta", definendo "straordinario" il suo periodo di guida dell'orchestra.
    "Interpreto il sentimento del teatro e del pubblico dicendo grazie per ciò che ha fatto per la città e per la musica. Ma non è finita qui: il maestro - ha annunciato Chiarot - tornerà ogni anno per dirigere un'opera al Maggio. Questa è la sua città, la sua orchestra, il suo pubblico".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati



Aldo Liquori - Fattoria Casabianca

Fattoria Casabianca, come nasce un vino d'eccellenza

A Bucine (AR) c'è un'azienda che fa della tradizione e dell'innovazione la propria stella polare. Il risultato è una produzione vinicola di livello internazionale


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere