Etruria: bancarotta,per pm 21 a giudizio

Per 11 reato colposo, per 10 bancarotta dolosa o fraudolenta

(ANSA) - AREZZO, 20 MARZO - Il procuratore della Repubblica di Arezzo Roberto Rossi ha chiesto il rinvio a giudizio per 21 dei 22 indagati per bancarotta fraudolenta nell'inchiesta su Banca Etruria, ma per 11 di loro la posizione si attenua: tra dirigenti e membri del cda, sono accusati di bancarotta colposa.
    Dieci dovranno invece difendersi dall'accusa di bancarotta dolosa o fraudolenta. Tra questi gli ex presidenti della banca Giuseppe Fornasari e Lorenzo Rosi, l'ex direttore generale Luca Bronchi, gli ex vicepresidenti Giovanni Inghirami e Giorgio Natalino Guerrini e i due membri del cda Augusto Federici e Alberto Rigotti nonché i dirigenti Federico Baiocchi, Paolo Luigi Fumi e Piero Burzi. Questa prima tranche del corposo filone sulle presunte distrazioni patrimoniali riguarda 180 milioni di euro di crediti concessi e mai rientrati. Ancora da fissare la data dell'udienza preliminare davanti al Gup.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati



Aldo Liquori - Fattoria Casabianca

Fattoria Casabianca, come nasce un vino d'eccellenza

A Bucine (AR) c'è un'azienda che fa della tradizione e dell'innovazione la propria stella polare. Il risultato è una produzione vinicola di livello internazionale


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.