Caporalato,operazione Cc Chianti senese

Perquisizioni in una cooperativa contoterzista

(ANSA) - SIENA, 16 MAR - Vasta operazione di contrasto al caporalato in provincia di Siena è in corso dalle prime ore di questa mattina. Sono 50 tra carabinieri della compagnia di Poggibonsi e Radda in Chianti, del Nucleo ispettorato del lavoro di Siena con l'ausilio anche della cinofila di Firenze impegnati in perquisizioni nei comuni di Radda in Chianti, Castellina in Chianti e Castelnuovo Berardenga. Le perquisizioni in atto, secondo quanto si apprende, sarebbero a carico di numerosi dipendenti di una cooperativa contoterzista, con sede nel Grossetano, che in questi giorni si trovano domiciliati nel Chianti senese per lavori stagionali nei campi.

Al centro dlele verifiche contratti e condizioni di lavoro. Circa 60 i lavoratori in corso d'identificazione.  Si tratterebbe in massima parte di stagionali e immigrati, domiciliati in alloggi di fortuna nei pressi delle aziende agricole dove prestavano servizio. Per questo al vaglio dei carabinieri ci sarebbero anche le condizioni igienico sanitarie degli alloggi. Ma l'attenzione maggiore degli uomini dell'Arma, coadiuvati da 7 funzionari dell'ispettorato del lavoro, è posta sui contratti e sulle condizioni di lavoro. Le indagini sarebbero state avviate qualche mese fa. Allo stato attuale, le aziende agricole che si servivano dei lavoratori tramite contratto con la cooperativa contoterzista, sarebbero parte lesa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Alessandro Caneschi - BC Servizi

Orafi e BC Servizi, storia di un lungo sodalizio

L'azienda di Arezzo, leader nella realizzazione di prodotti di design, è da sempre al fianco della categoria: «Gestiamo ogni fase della progettazione», spiega Alessandro Caneschi


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere