Divine creature, handicap in quadri '600

A Firenze, rivisitazioni fotografiche opere Caravaggio e altri

(ANSA) - FIRENZE, 10 MAR - Ragazzi con sindrome di Down, autistici e portatori di handicap che 'interpretano' i personaggi raffigurati nelle opere di grandi autori, in particolare del Seicento italiano, Caravaggio e artisti a lui vicini. E' il tema della mostra fotografica 'Divine creature' che presenta per la prima volta al pubblico, da domani al 17 aprile nello Spazio mostre temporanee del Museo dell'Opera del Duomo, dieci lavori fotografici che rivisitano altrettanti capolavori di arte sacra, sostituendo appunto ai protagonisti immaginati dai pittori donne, uomini e bambini portatori di disabilità.
    Le opere scelte, di cui si può vedere l'originale accanto ad ogni maxifoto, sono di Caravaggio, Lodovico Cardi detto il Cigoli, Antonio Ciseri, Mantegna, Antonello da Messina, Giuseppe Montanari, Rosso Fiorentino e Tiziano. Rappresentano nel loro complesso le tappe fondamentali della vita di Cristo, dall'Annunciazione fino alla Resurrezione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Alessandro Caneschi - BC Servizi

Orafi e BC Servizi, storia di un lungo sodalizio

L'azienda di Arezzo, leader nella realizzazione di prodotti di design, è da sempre al fianco della categoria: «Gestiamo ogni fase della progettazione», spiega Alessandro Caneschi


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere