Esplosione ditta orafa Arezzo, 2 feriti

Si occupa di recupero metalli preziosi, scoppio nel forno

(ANSA) - AREZZO, 18 OTT - Una esplosione si è verificata in una ditta che, alle porte di Arezzo, si occupa di recupero di metalli preziosi: due operai sono rimasti gravemente feriti.
    L'esplosione, secondo le prime informazioni, si è verificata per cause ancora da accertare nel forno utilizzato dall'azienda che si trova nel comune di Capolona, a circa cinque chilometri da Arezzo, ed avrebbe investito i due operai. L'allarme è stato dato dai loro colleghi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, personale del 118 e l'elisoccorso 'Pegaso'.
   I due operai sono stati investiti da un ritorno di fiamma: 34 e 41 anni, sono rimasti gravemente ustionati questa mattina nello scoppio di un forno all'interno della ditta Tca di Castelluccio nel comune di Capolona (Arezzo). Secondo quanto stanno cercando di appurare i carabinieri i due operai questa mattina intorno alle 11,30 si trovavano al lavoro intorno al forno utilizzato per il recupero di metalli preziosi quando è avvenuto lo scoppio per cause ancora da accertare. Sul posto i vigili del fuoco, le ambulanze del 118 e l'elisoccorso Pegaso, che ha trasportato il ferito più grave, il 34enne che ha ustioni su tutto il corpo, nel centro specializzato di Pisa I residenti nella zona hanno raccontato di un fortissimo boato che ha fatto tremare i vetri.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Alessandro Caneschi - BC Servizi

Orafi e BC Servizi, storia di un lungo sodalizio

L'azienda di Arezzo, leader nella realizzazione di prodotti di design, è da sempre al fianco della categoria: «Gestiamo ogni fase della progettazione», spiega Alessandro Caneschi


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere