Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Vino > Aumento capitale 600.000 euro per 'enoteca virtuale' VINO75

Aumento capitale 600.000 euro per 'enoteca virtuale' VINO75

piattaforma vini qualità in 1 anno già 55.000 clienti iscritti

09 giugno, 15:46

- ROMA - 3ND S.r.l., Startup Innovativa Tecnologia, nata all'interno dello Startup Studio Nana Bianca a Firenze, ha terminato un aumento di capitale di 600.000 euro per finanziare lo sviluppo e la crescita di VINO75, progetto e-commerce dedicato alla vendita di vini di qualità nato nel 2014. Lo riferisce un comunicato, sottolineando che ad un anno di distanza, la startup conta 55.000 consumatori iscritti alla sua piattaforma di vendita, con una crescita di circa 5.000 nuovi utenti e 120.000 visitatori ogni mese. Il fatturato ed i volumi di vendita di VINO75 hanno intanto registrato una crescita molto forte nei primi mesi 2015, con un totale di 50.000 bottiglie consegnate solo in Italia.

Il progetto ha coinvolto direttamente 300 produttori di vino italiani con più di 1.000 referenze a catalogo.

"VINO75.com sta proseguendo la sua crescita in un mercato fortemente in espansione in Italia e pensa in grande per il futuro con ambiziosi progetti legati al mondo del vino, non solo come enoteca digitale - commenta Andrea Nardi Dei, co-founder e ceo di 3ND Srl - E' compito nostro di imprenditori italiani, unire all'eccellenza delle nostre terre e dei nostri produttori, le migliori tecnologie informatiche che non hanno niente da invidiare al resto del mondo e vincere la sfida dell'enoteca digitale partendo da Firenze e dalla Toscana, patria di alcuni tra i più famosi vini al mondo".

Al progetto di Nardi Dei hanno aderito famosi produttori e nel catalogo si annoverano, tra gli altri, i prodotti dei Marchesi Antinori, Frescobaldi, Barone Ricasoli, Mazzei, Bellavista, Ferrari e Ambrogio e Giovanni Folonari.

Tra le prossime sfide di VINO75 - prosegue la nota -, l'apertura ai mercati internazionali e l'ampliamento del catalogo con l'offerta di grandi vini esteri.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati