Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Vino > Accolta candidatura del Chianti per il nome di un asteroide

Accolta candidatura del Chianti per il nome di un asteroide

Iniziativa di due astronomi italiani. Entro 2 mesi la decisione

05 maggio, 11:53
Il borgo di Panzano in Chianti Il borgo di Panzano in Chianti

- FIRENZE - E' stata accolta dall'International Astronomical Union con sede a Parigi la candidatura a dare il nome 6851 Chianti all'asteroide 6851 (1981 RO1) presentata dall'Osservatorio polifunzionale del Chianti. La candidatura era stata promossa per iniziativa di due astronomi, il coordinatore scientifico dell'osservatorio chiantigiano Emanuele Pace e Mario Di Martino dell'osservatorio astronomico di Torino. A giudicarla saranno quindici astronomi professionisti provenienti da tutto il mondo in quanto membri del Comitato per la nomenclatura dei Corpi Minori dell'Unione Astronomica Internazionale.
La risposta definitiva sarà comunicata entro un paio di mesi e sarà pubblicata ufficialmente nel Minor Planet Circulars, la rivista scientifica mensile del Minor Planet Centre della Iau.
Per i Comuni di Tavarnelle e Barberino, proprietari dell'Osservatorio polifunzionale del Chianti, essere accolti a questo livello, benchè si tratti di una proposta di designazione, è già un successo. Importane perché il riscontro arriva da un'organizzazione di grande prestigio come l'International Astronomical Union che porta avanti la missione di promuovere e salvaguardare la scienza dell'astronomia in tutti i suoi aspetti attraverso la cooperazione internazionale.
L'asteroide 6851, che al momento ha il nome provvisorio di 1981 RO1, è stato scoperto nel 1981 all'Osservatorio de La Silla (telescopio ESO di 3,6 m di diametro) dall'astronomo belga Debehogne, scopritore di oltre 700 asteroidi. "Se l'organizzazione mondiale degli astronomi - - dichiara Emanuele Pace - la stessa che ha deciso che Plutone non può più essere considerato un pianeta, accettasse la candidatura della denominazione 6851 Chianti, sarebbe motivo di vanto riconosciuto a livello mondiale, inoltre ci stiamo preparando a partecipare ad un'altra campagna lanciata dalla Iau per nominare Chianti un esopianeta, un pianeta cioè orbitante intorno ad altre stelle dell'Universo".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati