Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Vino > Ciclo wine dinner Il Palazzetto omaggia le Langhe

Ciclo wine dinner Il Palazzetto omaggia le Langhe

Menu chef Apreda lega piatti cucina romana a grandi rossi Piemonte

11 marzo, 21:13
Canina Ceretto, architettura del futuro nelle Langhe - Alba (Cuneo) Canina Ceretto, architettura del futuro nelle Langhe - Alba (Cuneo)

ROMA - Si apre nel segno dei grandi rossi langaroli, il Barolo delle Cantine Ceretto in primis, il ciclo di wine dinner promosse, nel cuore di Roma, a Il Palazzetto da una idea di Roberto E. Wirth, presidente e direttore Generale dell’Hotel Hassler. Nelle sale degustazioni del piccolo hotel, riaperte in Vicolo del Bottino, il calendario dell'International Wine Academy of Roma (Iwar) è accompagnato di volta in volta da un intero menu creato appositamente dallo chef stellato del ristorante Imàgo di Hassler, Francesco Apreda. "Siamo contenti - ha detto lo chef Apreda - di poter ospitare la Ceretto in occasione di questa cena presso Il Palazzetto. Per l'occasione ho creato un menu che gioca particolarmente sui sapori romani, a partire dal Risotto cacio, pepi e sesamo, interpretati in chiave moderna, che ho pensato potesse essere un contrasto interessante con dei vini così rappresentativi delle Langhe"

La prima cantina protagonista delle wine dinner sarà Ceretto, un brand noto a livello internazionale per la produzione enologica e l'intensa attività di promozione dell'arte contemporanea, che ben si riflette anche nella sede della cantina ad Alba (Cuneo), caratterizzata da una sfera panoramica sui vigneti. “Il protagonista della serata - ha sottolineato Mauro Mattei, Fine Wine Specialist della Ceretto - sarà il Nebbiolo raccontato attraverso diverse declinazioni zonali delle Langhe in relazione alla cucina dinamica di Francesaco Apreda, quasi una sfida tra modernità e tradizione.”

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati