Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Speciali > Vinitaly: rinsaldato a Verona patto tra vino e ciclismo

Vinitaly: rinsaldato a Verona patto tra vino e ciclismo

Presentate le quattro tappe venete del prossimo Giro d'Italia

23 marzo, 15:55

VERONA  - Alla 49/a edizione di Vinitaly si è rinsaldato anche uno legame storico tra il mondo del vino e quello del ciclismo. Nello stand della Regione Veneto, alla Fiera di Verona, oggi sono state presentate le quattro tappe del Giro d'Italia 2015 che attraverseranno il veneto.
"Il Giro d'Italia in Veneto è ormai di casa e questi territori hanno un legame speciale con uno sport come il ciclismo, che è radicato con forza e ha in questa regione tantissimi appassionati - ha detto il governatore Luca Zaia - Sono quattro gli appuntamenti in Veneto che mettono in vetrina alcune delle eccellenze dei nostri territori".
La corsa rosa arriverà in Veneto con la 12/a tappa, da Imola a Vicenza, quindi seguiranno altri tre giorni di corsa: la tappa da Montecchio (Vicenza) e Jesolo )Venezia), poi la crometro Treviso-Valdobbiadene ed infine da Marostica (Vicenza) a Madonna di Campiglio (Trento) con arrivo in salita sulle Dolomiti del Brenta.
"Dietro ogni singola tappa - ha spiegato Zaia - non c'è solo lo sport, ma anche la storia e l'identità di un territorio. E questo è rappresentato, per esempio, dalla cronometro del Prosecco che va da Treviso a Valdobbiadene". "E' la conferma - ha aggiunto - di quella sinergia tra territori e sport, che rappresenta un volano strategico straordinario per il turismo. Quando il Made in Italy fa squadra possiamo raggiungere risultati davvero importanti".
Alla presentazione degli eventi del Giro d'ialia in veneto sono intervenuti il direttore della corsa rosa, Mauro Vegni, con il vice, Pier Bergonzi.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati