Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Prodotti tipici > Macellaio veneto vince a Firenze, patria bistecca

Macellaio veneto vince a Firenze, patria bistecca

Sfida a colpi di chianina

10 giugno, 10:04
Il macellaio trevigiano Bruno Bassetto batte i toscani Il macellaio trevigiano Bruno Bassetto batte i toscani

FIRENZE - E’ stata una vera e propria sfida in punta di coltello quella che, al Mercato Centrale di Firenze in un clima di simpatica cordialità ha visto scendere in campo due blasonati maestri macellai, il trevigiano Bruno Bassetto testimonial ufficiale della carne veneta a marchio Qualità Verificata ed il senese Enrico Ricci erede di una storica macelleria. Protagoniste il Vitellone ai Cereali a marchio Qualità Verificata e la Chianina Igp per la miglior battuta di carne al coltello. La giuria ha valutato sapore, tenerezza, colore e gusto della carne, presentata su crostini di pane sia al naturale che condita con olio extravergine di oliva. Il rush finale ha decretato con un punteggio di 4215 voti su 4087 la vittoria della battuta veneta di Bruno Bassetto, risultato che ha reso la competizione ancora più avvincente considerando che è avvenuta in terra toscana, tradizionalmente regno indiscusso della Chianina. Ma a vincere è stato anche il grande spirito di amicizia degli allevatori rappresentati da Unicarve Associazioni Produttori Carni Bovine e dal Consorzio del Vitellone Bianco dell’Appennino Igp insieme ai rispettivi Direttori, Giuliano Marchesin e Paolo Canestrari.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati