Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Mondo Agricolo > Expo:ecco agrichef,cucine regionali in agriturismi lombardi

Expo:ecco agrichef,cucine regionali in agriturismi lombardi

Confederazione italiana agricoltori promuove "Cene della terra"

22 aprile, 14:14
Cia lancia festival agriturismo italiano-Agrichef in Expo Cia lancia festival agriturismo italiano-Agrichef in Expo

- ROMA - Mangiare a Milano il coniglio in porchetta alla marchigiana o un maccherone al ferretto tipico della cucina calabrese sarà possibile durante Expo grazie al primo festival dell'agriturismo italiano-Agrichef in Expo, promosso dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori nell'ambito delle iniziative 'CiainExpo'. La Confederazione proporrà le "cene della terra" ospitate nei sei mesi dell'evento dagli agriturismi lombardi associati che ogni weekend accoglieranno i cuochi di un agriturismo di altra regione che metterà in tavola i suoi prodotti e piatti tipici. Al termine di ogni weekend, tanto l'agriturismo ospitante che quello ospitato sarà premiato dalla Cia in Expo e i cuochi insigniti della qualifica di Agrichef. "La difesa della biodiversità - osserva il presidente di Cia, Dino Scanavino presentando le iniziative per Expo che prevedano tra l'altro sei convegni ospitati a Palazzo Italia e un bio-ristorante e un bio-store al Biodiversity Park - passa necessariamente anche dalla valorizzazione delle colture di territorio e dalle identità gastronomiche. In una parola passa dagli agrichef".

"Non chiamateci ristoratori di campagna - sottolinea Mario Grillo, vicepresidente di Turismo Verde, l'associazione della Cia che rappresenta gli agriturismi e titolare di un agriturismo sulla Sila - perchè noi siamo prima di tutto produttori agricoli che preparano e raccontano nei loro piatti le tipicità e le qualità del cibo raccolto, oltre alla storia e la cultura che gli sta dietro. Quindi ci riconosciamo nel termine Agrichef, in quanto rappresentanti del territorio e ambasciatori del cibo sano. Nei nostri menu si troviamo pietanze sempre diverse, legate alla stagionalità".

Il primo festival dell'agriturismo italiano - rimarca il vicepresidente vicario della Cia, Cinzia Pagni - "sarà uno spaccato offerto ai visitatori di tutti i momenti del nostro territorio, un'occasione anche per chi non si muoverà oltre Milano e dintorni".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati