Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Mondo Agricolo > Expo: Cia, Carta Milano valorizzi agricoltura 'multiruolo'

Expo: Cia, Carta Milano valorizzi agricoltura 'multiruolo'

Tra proposte della Confederazione più armonia città-campagna

15 aprile, 15:27
Il presidente della Cia, Dino Scanavino Il presidente della Cia, Dino Scanavino

- ROMA- Per arrivare a "nutrire il pianeta" di fronte alla competizione globale, gli scenari del cambiamento e le sfide del futuro, la soluzione "non è un mondo senza agricoltori, un'agricoltura consegnata alle multinazionali alimentari, alle società finanziarie e ai fondi di investimento, ma un mondo con agricoltori più protagonisti, in grado di innescare processi più integrati con l'ambiente, il turismo, la cultura, il welfare, tra città e campagna, tra produttori e consumatori". Con queste parole il presidente nazionale della Cia Dino Scanavino ha presentato oggi a Roma "Il territorio come destino", un documento di sintesi degli appuntamenti in tutta Italia che la Confederazione ha organizzato nell'ultimo anno per definire la sua proposta alla "Carta di Milano", il manifesto programmatico che rappresenterà l'eredità 'morale' di Expo 2015.

Il documento messo a punto dalla Cia sottolinea il valore multifunzionale dell'agricoltura che "oltre ad assicurare la produzione di alimenti, svolge un ruolo cruciale nella produzione di beni di pubblica utilità come la salvaguardia della qualità dei paesaggi, il mantenimento della biodiversità, la stabilità del clima e la capacità di mitigare disastri naturali". Ancora, "l'agricoltura deve rovesciare il tradizionale e non più subalterno rapporto città-campagna", sottolinea il documento. "Abbiamo bisogno di una spinta al buon governo della città e della campagna perché possano vivere in armonia", ha detto Scanavino.

Presente al convegno anche il vicesindaco di Milano, Ada Lucia De Cesaris, che ha rilevato come "da Milano per Expo possa venire una proposta per la necessaria convivenza tra città e campagna. L'agricoltura, per la nostra amministrazione, è una realtà dalla quale non si può prescindere". Intervenuta pure Claudia Sorlini, presidente del Comitato scientifico Expo 2015, che sottolinea come "la ricerca nell'agricoltura ha raggiunto obiettivi importanti ma i risultati spesso si tengono nel cassetto".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati