Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Mondo Agricolo > Raggiunta intesa per campagna pomodoro industria centro-sud

Raggiunta intesa per campagna pomodoro industria centro-sud

Fissati quantità e qualità; prodotto solo italiano ogm free

18 marzo, 20:31
Raggiunta intesa per campagna pomodoro industria centro-sud Raggiunta intesa per campagna pomodoro industria centro-sud

ROMA - Il Polo distrettuale del Pomodoro da Industria del Centro Sud Italia ha raggiunto l'intesa per la firma del contratto quadro per la prossima campagna di trasformazione del pomodoro 2015-2016. La programmazione delle quantità e l'attenzione alla qualità della materia prima, si legge in una nota, sono i due elementi chiave dell'accordo tra le parti agricola e industriale, dove è stato individuato, come obiettivo massimo di conferimento un quantitativo di 2,5 milioni di tonnellate per una superficie investita di 31 mila ettari; alle Organizzazioni dei produttori sarà riconosciuto un premio di 1 euro/t. Con la sottoscrizione del contratto le parti si impegnano a trasformare e commercializzare pomodoro italiano secondo un disciplinare concordato e ad utilizzare pomodoro senza Ogm per valorizzare le produzioni nazionali di qualità. Soddisfatte le parti. ''Monitorare le quantità e la qualità dei prodotti - commenta il presidente del distretto, Annibale Pancrazio - è necessario per mantenere l'equilibrio della filiera e tutelare l'interesse del consumatore finale''. Per Antonio Ferraioli, presidente Anicav, l'accordo ''ci consentirà una corretta programmazione delle quantità senza tralasciare l'attenzione alla qualità delle produzioni''. Bene anche Ambrogio De Ponti, presidente Unaproa e Gennaro Velardo, vicepresidente di Italia Ortofrutta, secondo i quali l'intesa è il primo tassello per una sempre più concreta integrazione di filiera del pomodoro, raggiunto lavorando insieme.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati