Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Regioni > Ricci, Lazio forte su nocciola e vuol fare di più

Ricci, Lazio forte su nocciola e vuol fare di più

13 maggio, 13:43
Nocciole, scarsa la raccolta 2014 ma prezzi saranno buoni Nocciole, scarsa la raccolta 2014 ma prezzi saranno buoni

 - "Il Lazio già adesso conta il 27% della produzione italiana di nocciole, è quindi una regione importante, in cui Ferrero è già presente con una struttura a Viterbo. Abbiamo una importante produzione di nocciole, però molto concentrata sulla Tuscia". Lo ha detto l'assessore all'Agricoltura della Regione Lazio Sonia Ricci, nel corso della firma dell'accordo con Ismea e Ferrero sul comparto delle nocciole. "La sfida dell'accordo - ha aggiunto - è allargare le zone di produzione su una filiera che in qualche modo è garantita perché nell'accordo c'è Ferrero che offre il ritiro incondizionato delle nocciole a chi le produce, in una partnership di valorizzazione di un sistema. Diecimila ettari in più è un obiettivo ambiziosissimo - ha sottolineato - ma noi proprio per dare un impulso dobbiamo chiedere tanto per partire. Ora vedremo la risposta degli imprenditori agricoli, ma anche dei piccoli produttori che vogliono scommettere. Noi abbiamo accolto questo patto subito in modo positivo, perché unisce l'esigenza di Ferrero di avere più nocciole italiane e la nostra volontà di rendere il territorio migliore dal punto di vista della sostenibilità ambientale, ma anche da quello di un nuovo modello di sviluppo che parte dalla terra. E' un accordo molto articolato e ben fatto, che ha la garanzia di Ismea che con i suoi strumenti e la sua mission ci aiuta a realizzarlo. Si sono legati dunque tre elementi molto importanti per la riuscita del progetto. Tutto questo si inquadra nell'inizio della nuova programmazione Ue - ha concluso Ricci - alcuni bandi e alcune 'fiches di misura' saranno legati alla filiera della nocciola".(ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati