Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Regioni > Expo: gusto Toscana a 'Fuori Expo' per 'racconto' eccellenza

Expo: gusto Toscana a 'Fuori Expo' per 'racconto' eccellenza

Ai Chiostri dell'Umanitaria di Milano si parte con Firenze

29 aprile, 20:21
(ANSA) - FIRENZE - Expo 2015 ai nastri di partenza e giovedì 2 maggio la Toscana inaugura il suo "Fuori Expo" ai Chiostri dell'Umanitaria a Milano con "Firenze fuori Expo: la storia del gusto raccontata al mondo". Un "racconto" che durerà un'intera settimana (fino al 10 maggio) e che porterà negli spazi di via Daverio esperti e chef fiorentini per laboratori, show-cooking e incontri divulgativi sulla cucina del capoluogo toscano. Trippa e cucina vegan, birra e vino: tutto il meglio delle tradizioni, e delle tendenze, dell'area fiorentina davanti agli occhi dei visitatori.

Il "Fuori Expo" andrà avanti fino al 2 novembre con una staffetta di eventi. A passarsi il testimone, di settimana in settimana, saranno le specialità di ogni parte della regione.

Culinarie in primo luogo, ma non solo. Dal 12 al 18 maggio, 50 aziende provenienti da Quarrata e dall'area del Montalbano presenteranno, per il progetto "Contanima Fuori Expo - Amazing Tuscan Experience", le loro punte di diamante in fatto di enogastronomia, industria tessile e florovivaistica, arte e cultura, design e arredamento. Si proseguirà con il Mugello, poi Carrara - fra cibo e marmo - e, a inizio giugno, coi territori della Maremma e del monte Amiata. Dopo queste, Prato sarà ambasciatrice toscana con le sue produzioni in campo fashion, high tech e, ovviamente, culinario. Volterra proporrà, dal 16 al 22 giugno, un viaggio archeologico e gastronomico nel proprio territorio e dopo di lei sulla ribalta andranno i vini, e i piatti, chiantigiani del Gallo Nero. Il calendario degli eventi prosegue con gli itinerari aretini (dal 14 al 20 luglio) e, dal 21 al 27 luglio, con i cuochi, gli imprenditori e le associazioni che daranno voce a musei, riserve e aziende agricole biologiche delle Terre di Siena. Avrà spazio, dal 20 al 26 ottobre, lo stile di vita - ma soprattutto lo stile del mangiare - della Toscana marina, delle aree di porto e delle imbarcazioni, con chef e comandanti di bordo a illustrare lo "yachting life" toscano. Non saranno trascurate aree come quelle dei Parchi e delle zone protette (protagoniste dall'11 al 17 agosto), quelle lungo le vie Volterrana e Francigena (prima settimana di settembre), la Valdera (seconda settimana di settembre), l'Empolese Valdelsa (dal 22 al 28 settembre) e gli itinerari abitualmente meno battuti dal turismo di massa e meno noti sotto il profilo enogastronomico e agricolo.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati