Percorso:ANSA > Terra&Gusto > In Breve > A Cena con i Medici: Firenze riscopre sapori Rinascimento

A Cena con i Medici: Firenze riscopre sapori Rinascimento

Caterina de' Medici ad Amboise avviò fasti cucina francese

08 giugno, 17:45
MAGNIFICENZE A TAVOLA, LE ARTI DEL BANCHETTO RINASCIMENTALE MAGNIFICENZE A TAVOLA, LE ARTI DEL BANCHETTO RINASCIMENTALE

FIRENZE - Nel Rinascimento, le corti medicee usavano intrattenere i propri ospiti con cibi sopraffini accompagnati dai dolci suoni degli strumenti dell'epoca.

Il 19 giugno, all'interno del medievale Spedale del Bigallo, sulle colline di Bagno a Ripoli alle porte di Firenze, Cinzia Masini proporrà un menu rinascimentale con piatti che riportano subito alla memoria Caterina de' Medici che, arrivata come giovane sposa del futuro Enrico II di Francia nel castello di Amboise sulla Loira, dette vita alla grande tradizione della cucina francese.

Insieme al maestro Luigi Cozzolino, che nel 1999 ha fondato a Firenze il Semperconsort, un ensemble che ripropone il repertorio di musica da camera dei secoli che vanno dal Rinascimento fino al Settecento. Il gruppo è composto da quattro elementi (due violini, un violoncello e un clavicembalo) ai quali di volta in volta si aggiungono altri strumentisti.

Il Semperconsort ha suonato al Maggio Musicale e nei più prestigiosi teatri del mondo, portando alla ribalta strumenti antichi e spartiti originali. Sarà dunque una serata culturale quella proposta, dal menu all'accompagnamento musicale fino al luogo, quello Spedale del Bigello fondato nel XIII secolo per accogliere viandanti e pellegrini.

A rinnovare i fasti medicei questa giovane fiorentina che ha saputo fare della sua passione per la cucina un mestiere. Cinzia Masini è un'appassionata con alle spalle una lunga esperienza all'interno di un catering e molti corsi sia di cucina tradizionale che naturale, con particolare attenzione ai piatti per celiaci e per persone con allergie. Girando per fattorie e piccole aziende agricole Cinzia è riuscita a farsi una rete di fornitori di prodotti biologici e a chilometro zero, per garantire la freschezza delle materie prime e anche la loro stagionalità.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati