Percorso:ANSA > Terra&Gusto > In Breve > Anche chef Cracco in progetto Ifad su cambio clima

Anche chef Cracco in progetto Ifad su cambio clima

In video parla rischio scomparsa prodotti tipici in Marocco

04 giugno, 15:27
Chef Cracco in Marocco per progetto Ifad Chef Cracco in Marocco per progetto Ifad

- ROMA - Il 5 giugno, in occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente, il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (Ifad) renderà nota con un video la partnership instaurata con lo chef stellato Carlo Cracco, per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'impatto che il cambiamento climatico sta avendo su molti cibi tradizionali in tutto il mondo. Cracco, che ha aderito alla campagna dell'Ifad "Ricette per il cambiamento" (in cui grandi chef sensibilizzano l'opinione pubblica cucinando piatti con alimenti minacciati dal cambiamento climatico), a marzo ha visitato gli altopiani del Marocco orientale. Mentre si trovava lì, lo chef - riferisce una nota Ifad - ha potuto verificare di persona gli effetti del cambiamento climatico sui tartufi marocchini, un ingrediente chiave di molti piatti tradizionali del paese. Durante una visita nei luoghi in cui un tempo i tartufi prosperavano, a Cracco è stato spiegato come lo sfruttamento eccessivo dei pascoli e il cambiamento climatico stiano contribuendo al degrado del terreno, causando desertificazione, siccità e periodi prolungati di caldo e freddo. Cracco ha anche cucinato un piatto tradizionale, lo stufato di agnello (tajin), con una contadina del luogo, Fatima Abed, parlando con lei delle ripercussioni del fenomeno in questione sulle comunità locali.
"E importante cercare di costruire qualcosa per chi abita qui, perché non se ne vada, perché rimanga e non si sposti da qui", ha detto Cracco.
L'adattamento al cambiamento climatico può aumentare la sicurezza alimentare e il reddito dei piccoli agricoltori, osserva l'Ifad, nel sottolineare che una persona su tre dipende dall'agricoltura familiare per la sua sicurezza alimentare.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati