Percorso:ANSA > Terra&Gusto > In Breve > Apre Eataly a Roma, e' il piu' grande del mondo

Apre Eataly a Roma, e' il piu' grande del mondo

Maxi bazar agroalimentare di 4 piani per 17mila metri quadri

18 giugno, 17:52
APRE EATALY A ROMA, E' IL PIU' GRANDE DEL MONDO APRE EATALY A ROMA, E' IL PIU' GRANDE DEL MONDO

- ROMA - E' il piu' grande del mondo, apre a Roma giovedi' 21 giugno, in coincidenza con l'arrivo dell' estate, Eataly, presentato in anteprima alla stampa dal suo ideatore Oscar Farinetti, alla presenza della presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, ''la prima rappresentate politica a varcare le soglie di questo maxi bazar dell' agroalimentare''.

In quello che era stato l'Air terminal progettato per i mondiali di Italia 90, a Ostiense, apre la struttura numero 19 di questo che e' un tempio delle migliori espressioni del made in Italy. Questi i numeri: quattro piani per 17 mila metri quadri, 23 luoghi di ristoro, 40 aree didattiche, 8 aree per i corsi, 14 mila prodotti in vendita, 8 luoghi di produzione a vista, dalle mozzarelle alla pasta ripiena, per 500 collaboratori appena assunti.

All'ultimo piano campeggia il 'tavolo' dei fortunati, che verra' proposto all'asta, prezzo base 300 euro a persona, dove dieci commensali potranno assistere a lezioni di cucina degli chef piu' famosi al mondo a partire da Ferran Adria'.

''Eataly a Roma - ha annunciato Farinetti - e' dedicato alla bellezza dell'agroalimentare, in particolare alla cucina figurativa, con il pesce che conserva la forma di pesce, e una bistecca che si riconosce in quanto tale. Ma il 2012 a Roma e' qui dedicato a Modigliani e alla grande musica italiana: si mangia la pizza ascoltando una ouverture di Rossini''.

Tra gli scaffali il 30% dei prodotti sono del territorio. ''Qui c'e' tanto Lazio, c'e' tanta tradizione gastronomica romana e anche un'osteria dedicata alla capitale. Non siamo per i piccoli numeri - ha sottolineato ancora l'ideatore di Eataly- vogliamo dare da mangiare a tanti. E qui anche i pensionati potranno bere una buona Barbera a 1,80 euro al litro. Il resto e' sperimentazione, voglia di combattere gli sprechi a tavola e tutelare la biodiversita', facendo provare ai tanti romani e ai turisti circa 600 birre e insoliti abbinamenti come un calice di Asti Docg con le acciughe di Cetara. Un gusto e' una bellezza - ha concluso Farinetti - che salveranno l'Italia''.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati