Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Fiere&Eventi > A Taste trionfa contaminazione del dolce-salato

A Taste trionfa contaminazione del dolce-salato

Alla Stazione Leopolda, fino al 9 marzo 320 aziende in vetrina

09 marzo, 19:42
Maritozzi dolci e salati Maritozzi dolci e salati

FIRENZE - Il confine tra dolce e salato? Non esiste più, o per meglio dire è una classificazione obsoleta. Le contaminazioni tra i due gusti agli antipodi sembrano un trend in crescita, cavalcato da chef e aziende eno-gastronommiche italiane. All'edizione numero 10 di Taste, la fiera enogastronomica organizzata da Pitti Immagine alla Stazione Leopolda fino al 9 marzo, tra le 320 aziende c'è chi assicura che i palati più raffinati non aspettavano altro.

Le idee coinvolgono i cibi più diversi, primo fra tutti il cioccolato, che ora diventa salato. L'azienda toscana La Molina lancia Fringes, il cioccolato take away disegnato dall'artista newyorkese Rita Lintz nell'edizione salata in tre gusti: cioccolato fondente con miglio tostato e peperoncino, cioccolato Oro (bianco e fondente con caramello) con salvia, sale e pepe bianco e cioccolato al latte con granella di nocciole tostate.

In Emilia Romagna Gardini L'Artigiano è stato fra i primi a unire il cacao ai prodotti del territorio: il cioccolato al sale dolce di Cervia, le praline al formaggio di fossa, alla mostarda cesenate, all'olio extra vergine di oliva Brisighello, all'aceto balsamico di Modena. Galameo lancia Galamella, crema spalmabile con oltre il 40% di nocciole mixate a olio extravergine d'oliva.

Poi ci sono le birre: Birra del Borgo lancia la bottiglia Perle ai Porci, oyster stout a cui vengono aggiunte durante la bollitura ostriche bretoni e telline con tutto il guscio.

Valsana propone invece il formaggio Cahill Irish Porter alla birra, un cheddar Irlandese aromatizzato con la nota bevanda. In effetti anche i formaggi sono un buon terreno d'esplorazione. La siciliana Villa reale abbina arance e miele nella la marmellata d'arance Ribera al miele, mentre il caseificio Pinzani 'addolcisce' il pecorino: il Castelvecchio, stagionato 20 mesi, nato da una ricetta del XIII secolo dei pastori di San Gimignano ha erborinature naturali e un retrogusto di noce. La Casearia Carpenedo presenta il Blu'61, un formaggio erborinato affinato nel vino Raboso Passito e impreziosito da mirtilli rossi. Invece nel laboratorio artigianale della Pasticceria Giotto del Carcere Due Palazzi di Padova è nato il Panettone Fior d'Arancio con passito docg dei Colli Euganei. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati