Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Fiere&Eventi > Un fiore in cucina, sfida a colpi di borragine e violetta

Un fiore in cucina, sfida a colpi di borragine e violetta

Donne chef a Culinaria, tra banchi di assaggio e street food

18 aprile, 16:26
Un fiore in cucina, sfida a colpi di borragine e violetta Un fiore in cucina, sfida a colpi di borragine e violetta

La camomilla nell'alta cucina, la borragine nei gustosi piatti tradizionali italiani. I fiori sono sempre più presenti nel piatto e Culinaria, IX edizione nel cuore di Roma dal 17 al 19 maggio, esplora il tema del Flower Power nel gusto moderno.

Fiore di Acacia, Violetta, Lavanda e Camomilla sono tra i fiori più buoni eletti dalle chef, ma nell’elenco figurano anche esemplari meno consueti come il Fiore di Sambuco, l’Hibiscus (Marta Grassi – Tantris, Novara) e il Nasturzio (Ana Ros – Hisa Franko, Kobarid, Slovenia). E il fiore più bello? Trionfano nelle preferenze la Rosa scelta da Marzia Buzzanca (Percorsi di Gusto, L’Aquila), Anna Ghisolfi (A. Ghisolfi, Tortona, Alessandria) e Loretta Fanella (Fanella, Livorno), il Girasole (Alba Esteve Ruìz – Marzapane, Roma) e il fiore di Borragine con il suo blu acceso che piace tanto a Marion Lichtle (Il Pagliaccio, Roma) e a Valeria Piccini (Da Caino - Montemerano, Grosseto).

Eleganza, creatività e bellezza faranno da fil rouge a una tre giorni di cooking show, banchi d’assaggio e street food in cui verrà esplorato - grazie alle appassionate testimonianze delle protagoniste - il ruolo della donna nell’alta cucina, settore fra i più stimolanti e ambiti, ancora governato da una maggioranza maschile. Elemento centrale dei piatti proposti sarà il fiore che verrà qui affrontato, al di là del suo valore estetico ed evocativo, per i suoi infiniti e a tratti misconosciuti impieghi culinari.

Culinaria 2014, oltre all’approfondimento gastronomico, dedicherà anche ampio spazio al sociale, grazie soprattutto alla collaborazione con Nero Luce, l’organizzazione sorta all’interno del Carcere di Rebibbia che ha dato vita al progetto “Ricuciamo” grazie al quale – in un’ottica di reinserimento sociale – alcune detenute hanno realizzato le divise che le chef indosseranno per l’evento.

L’appuntamento è fissato per sabato 17, domenica 18 e lunedì 19 maggio a Roma presso il Mercato Rionale Coperto della Garbatella di Via Passino.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati