Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Europa > Etichetta: verso no Ue a obbligo origine per molti alimenti

Etichetta: verso no Ue a obbligo origine per molti alimenti

Risultati indagine su latte, passata, pasta, riso, zucchero

20 maggio, 14:29

- BRUXELLES - Niente etichetta di origine obbligatoria in vista a livello europeo per latte e prodotti caseari, carni di cavallo e coniglio, ma anche per prodotti come pasta, passata di pomodoro, succo d'arancia, zucchero o riso.
Questa la raccomandazione che emerge dai rapporti pubblicati oggi dalla Commissione europea, secondo cui in questi casi è meglio optare per una scelta volontaria, piuttosto che su un obbligo a livello comunitario.
Il primo rapporto riguarda il latte, i prodotti a base di latte e le cosiddette 'carni minori', rimaste fuori dalla legislazione europea già in vigore, cioè coniglio, cavallo e cacciagione. Il secondo documento - per la cui redazione sono stati sondati e tutte le parti interessate - affronta la questione dei prodotti non trasformati, 'mono-ingrediente' o che hanno un ingrediente che rappresenta oltre il 50% dell'alimento, come riso e pasta. "L'etichetta d'origine volontaria è consigliabile perché non impone carichi amministrativi non necessari alle autorità nazionali e agli operatori del settore" ha detto Enrico Brivio, portavoce per la salute e la sicurezza alimentare della Commissione europea. I rapporti dell'esecutivo Ue a questo punto saranno inviati a Europarlamento e Consiglio, per un'eventuale discussione in materia. 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati