Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Distribuzione > Contro sprechi cibo nasce Schisceta Reverse, inno a doggy bag

Contro sprechi cibo nasce Schisceta Reverse, inno a doggy bag

Campagna Metro,Wfp e Banco Alimentare nella ristorazione

02 aprile, 10:37
Contro sprechi cibo nasce Schisceta Reverse,inno a doggy bag Contro sprechi cibo nasce Schisceta Reverse,inno a doggy bag

 - Contro lo spreco di cibo, nasce a Milano il movimento "Schisceta Reverse", idea dal nome milanesissimo ma di respiro internazionale per mutuare la pratica molto comune all'estero di portare a casa porzioni di alimenti o di vino che non si sono consumate al ristorante.

La pratica del doggy bag non è ancora molto diffusa in Italia. Metro, insieme ad altri partner importanti fra cui Wfp (World Food Program dell'Onu) e Banco Alimentare, è promotore di un movimento a favore del "cartoccio" (così a Roma) di avanzi di pietanze ordinate nel menu da consumare poi a casa. Una campagna che punta a coinvolgere ristoratori e consumatori e che ha già coinvolto due grandi nomi della cucina italiana: Claudio Sadler e il maestro pasticcere Iginio Massari.

Metro, si legge in una nota, ''vuole creare un inedito ponte con Expo. "Reverse" per spiegare come la società sia cambiata: se un tempo la "schisceta" rappresentava il "portarsi il cibo da casa, magari in ufficio", oggi il mondo va un po' al contrario. Tutti hanno meno tempo per preparare il cibo a livello domestico e spesso farebbe comodo portare a casa quello che si è pagato ma non consumato al ristorante, per consumarlo tranquillamente a casa. Da qui l'idea di incoraggiare e studiare una schisceta "al contrario".

Nel corso di Expo Milano 2015, Metro propone ai visitatori un percorso gastronomico, con la possibilità di scoprire le eccellenze regionali italiane, sperimentando i sapori di oltre 100 prodotti Igp, Docg suddivise per diverse aree tematiche.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati