Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Distribuzione > Cibo invenduto supermarket sia donato

Cibo invenduto supermarket sia donato

In Francia proposta di legge

06 agosto, 19:36
Cibo invenduto supermarket sia donato Cibo invenduto supermarket sia donato

PARIGI - Obbligare i grandi supermercati francesi a donare i propri prodotti invenduti ma ancora consumabili ad associazioni benefiche. E' l'obiettivo di una proposta di legge contro lo spreco alimentare, presentato da una sessantina di deputati transalpini, di varie appartenenze politiche.

Le misure anti spreco attuali, spiegano, "non bastano più", se si considera che sono oltre 200 le tonnellate di cibo, in gran parte ancora imballato, che vengono gettate ogni anno dalla grande distribuzione d'Oltralpe. In molti casi si tratta di prodotti che sarebbero ancora idonei al consumo, e "grazie alla loro logistica e al loro stock", i supermercati non dovrebbero avere troppe difficoltà a trasformarle in donazioni alimentari. Nasce così l'idea di proporre un legge che obblighi tutti i punti vendita di superficie superiore ai 1000 metri quadri, per cui secondo i promotori del testo l'onere economico e lo sforzo logistico sarebbero limitati, a donare "i loro invenduti alimentari ancora consumabili ad almeno un'associazione caritativa nel settore dell'aiuto alimentare".

La proposta ha raccolto diverse reazioni positive tra le associazioni che potrebbero esserne beneficiarie, ma anche qualche dubbio, in particolare sulla gestione dello stock così acquisito da parte di enti che non sempre hanno i mezzi per garantirne le adeguate condizioni di igiene e conservazione.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati