Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Dal Mare > Nei pesci dimensioni cervello incidono su capacità cognitive

Nei pesci dimensioni cervello incidono su capacità cognitive

Femmine Guppy con testa più grande sfuggono meglio a predatori

26 maggio, 17:12
- I pesci con un cervello più grande hanno maggiori capacità cognitive e riescono per questo a sfuggire con maggiori probabilità agli attacchi dei predatori. Ma solo se sono femmine. Lo sostiene uno studio condotto da ricercatori dell'Università di Medicina Veterinaria di Vienna, che ha dimostrato con un esperimento che le femmine di pesci con una testa più grande hanno maggiori possibilità di sopravvivenza rispetto a quelle con cervello più piccolo. La ricerca è stata pubblicata su Ecology Letters.

I ricercatori hanno studiato un piccolo pesce d'acqua dolce, il Guppy; gli scienziati hanno messo 4.800 esemplari di questa specie, alcuni con una testa più grande, altri con un cervello più piccolo, in sei ruscelli semi-naturali, dove erano presenti i predatori tipici di quelle acque. E dopo un'analisi durata cinque mesi sono giunti alla conclusione che le femmine con un cervello più grande avevano il 13,5% in più di possibilità di sopravvivere rispetto a quelle con una testa più piccola.

Secondo gli scienziati, le femmine con un cervello più grande hanno un vantaggio cognitivo che ha permesso loro di eludere meglio i predatori. Nei maschi, invece, le dimensioni del cervello non hanno influito sul tasso di sopravvivenza; secondo gli studiosi, i potenziali benefici potrebbero essere stati contrastati dal fatto che i maschi, essendo più colorati, sono più esposti al rischio di essere vittima dei predatori. "Abbiamo dato la prima prova sperimentale che un cervello di grandi dimensioni offre un vantaggio evolutivo", ha sottolineato Alexander Kotrschal, tra gli autori dello studio.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati