Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Dal Mare > Federcoopesca, con nuove etichette Ue +22% vendite pesce

Federcoopesca, con nuove etichette Ue +22% vendite pesce

Regole di trasparenza opportunità per made in Italy

27 novembre, 15:31
Federcoopesca, con nuove etichette Ue +22% vendite pesce Federcoopesca, con nuove etichette Ue +22% vendite pesce

- Le nuove regole sull'etichettatura degli alimenti in vigore dal prossimo 13 dicembre potrebbero far aumentare del 22% le vendite di pesci, molluschi e crostacei. Ne è convinta la Federcoopesca-Confcooperative, a proposito della direttiva che entrerà in vigore il prossimo 13 dicembre che riguarda, tra i vari alimenti, anche pesci, molluschi e crostacei.

''Ogni informazione in più fornita al consumatore - spiega all'ANSA Gilberto Ferrari, direttore della Federcoopesca-Confcooperative - consente di tutelare meglio il consumatore, favorendo un consumo consapevole; sapere dove e come è stato pescato un pesce o come è stato congelato o trasformato può spingere le vendite; dalle nuove regole possono nascere nuove opportunità che bisogna saper cogliere''. Tra l'altro, precisa l'organizzazione cooperativa, a beneficiare di queste regole improntate sulla trasparenza, saranno sicuramente le produzioni nazionali in concorrenza con tutto quello che arriva da mari lontani, che molto spesso non hanno le stesse proprietà nutritive e i sapori conferiti dalle acque del Mediterraneo. Plauso alle nuove norme anche dal mondo dell'imprenditoria.

''E' importante che questo ulteriore flusso di informazioni possa essere trasmesso in tutti i passaggi della filiera - commenta Claudio Brinati, operatore del settore agro-ittico - occorrerà gestire tutto con sistemi supportati da adeguate tecnologie informatiche perché altrimenti si rischia che i vecchi strumenti facciano flop e non siano in grado di gestire al meglio tutta questa mole di dati''..

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati