Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Dal Mare > Ambientalisti soddisfatti per proposta bando Ue 'spadare'

Ambientalisti soddisfatti per proposta bando Ue 'spadare'

Greenpeace,vergogna da cancellare. Wwf, meno rischi per cetacei

20 maggio, 20:33
Ambientalisti soddisfatti per proposta bando Ue 'spadare' Ambientalisti soddisfatti per proposta bando Ue 'spadare'

(ANSA) - ROMA, 14 MAG - Greenpeace accoglie con soddisfazione la proposta della Commissione europea, presentata oggi, per la definitiva messa al bando di tutte le reti da pesca derivanti. Vietate ormai le famigerate "spadare" (i muri della morte, che fino agli anni Novanta hanno fatto strage in mare) l'Italia, sottolinea Greenpeace, ''si è inventata le "derivanti costiere" che, battezzate col nome di "ferrettare", hanno continuato a violare le norme internazionali e comunitarie sulla pesca.

L'Italia è poi entrata nella lista nera che il Noaa del Dipartimento di Stato Usa produce ogni due anni: è la lista dei Paesi i cui pescherecci sono "scoperti" a fare pesca pirata (c.d. pesca IUU). Da quella lista, l'Italia non è mai uscita.

Greenpeace spera che l'occasione di un bando totale delle derivanti possa servire a cancellare questa vergogna''.

Anche il Wwf accoglie ''con grande favore'' la misura attesa da anni di Regolamento per la messa al bando di tutte le reti derivanti a partire dal 1 gennaio 2015. ''Questo ridurrà - sottolinea Marco Costantini, responsabile del programma mare del WWF Italia - drasticamente la mortalità per cattura accessoria ed accidentale di tartarughe e cetacei''.(ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati