Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Business > Salute: Federalimentare, 2,6 mld anno per sicurezza alimenti

Salute: Federalimentare, 2,6 mld anno per sicurezza alimenti

In 5 anni migliorato profilo nutrizionale 4mila prodotti

22 aprile, 14:13
(ANSA) - ROMA, 22 APR - "L'Italia vanta un'industria alimentare al top per severità e numerosità dei controlli di processo e di prodotto. Le importanti risorse investite costantemente dall'industria in innovazione ricerca e nuove tecnologie hanno permesso negli anni di ottenere prodotti alimentari sempre più buoni, sicuri, garantiti e con un ridotto impatto ambientale". Lo ha dichiarato Luigi Scordamaglia, presidente di Federalimentare, al convegno La Sanità in Italia, falsi miti e vere eccellenze, promosso dal Ministero della Salute, sottolineando che il 2% del fatturato dell'industria alimentare italiana - oltre 2,6 miliardi di euro - è impegnato ogni anno solo per garantire la sicurezza alimentare e gli standard di qualità dei prodotti. "In realtà - spiega Scordamaglia - la costante innovazione di processo e di prodotto e' un impegno quotidiano ed ininterrotto delle aziende italiane del settore difficile da quantizzare. La sicurezza alimentare è un prerequisito su cui costruire qualsiasi altra politica di qualità e di Brand e non può, in quanto tale, mai essere messa in discussione nei prodotti industriali di aziende che da sempre investono sul proprio nome e sulla propria immagine." "A questo - continua il presidente di Federalimentare - si aggiunge l'impegno con le Istituzioni per favorire corretti modelli di consumo: in 5 anni l'industria italiana ha migliorato il profilo nutrizionale di oltre 4 mila prodotti, in 10 anni ne abbiamo riporzionati altri 3.600. Il settore aiuta il consumatore a compiere scelte consapevoli, ha anticipato l'obbligo di etichetta, adotta un marketing e una comunicazione responsabile, a salvaguardia soprattutto dei bambini. Promuove l'educazione alimentare, a scuola e in famiglia". (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati