Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Business > Kraft-Heinz, coinvolti prodotti 'cult' da Plasmon a sottilette

Kraft-Heinz, coinvolti prodotti 'cult' da Plasmon a sottilette

Coldiretti, settore alimentare sempre più interessato da fusioni

25 marzo, 20:02
Kraft-Heinz, coinvolti prodotti 'cult' da Plasmon a sottilette Kraft-Heinz, coinvolti prodotti 'cult' da Plasmon a sottilette

Dai biscotti Plasmon alle Sottilette sono alcuni dei prodotti 'cult' coinvolti nella mega fusione Kraft- Heinz, con i quali si sono nutrite intere generazioni di italiani. E' quanto emerge da un'analisi della Coldiretti sull'impatto che ha in Italia la nascita del quinto maggiore gruppo alimentare al mondo. I due grandi marchi, sottolinea la Coldiretti, sono diffusi nel nostro Paese con i loro prodotti globali dal ketchup alla maionese, ma anche con specialità tipicamente nazionali. Se le sottilette sono i prodotti più conosciuti della Kraft in Italia, ci sono anche i biscotti Plasmon che fanno capo alla Heinz che vanta anche diverse novità, come la linea di alimenti senza glutine venduti con il marchio BiAglut o quelli Aproten per l'alimentazione ipoproteica. L'operazione di concentrazione dei marchi dell'industria alimentare negli ultimi anni, ricorda la Coldiretti, è stata accompagnata dalla progressiva cessioni di marchi storici del made in Italy all'estero. Solamente nel 2014 c'è stata la vendita della maggioranza del Gruppo oleario toscano Salov al Gruppo cinese Yimin, ma anche la sigla di un accordo preliminare da parte dell'antico pastificio Lucio Garofalo per far entrare nella propria compagine azionaria, con il 52%, la Ebro Foods, gruppo multinazionale spagnolo quotato alla Borsa di Madrid. Nello stesso anno Bertolli, Carapelli e Sasso sono entrate a far parte del fondo statunitense CVC Capital Partners, che lo ha 'strappato' al gruppo spagnolo SOS. Nel 2013, invece, c'è stata la cessione da parte della società Averna dell'intero capitale dell'azienda piemontese Pernigotti al gruppo turco Toksoz, ma si è anche verificato il passaggio di mano del 25% della proprietà del iso Scotti ceduto al colosso industriale spagnolo Ebro Foods.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati