• Dal Papa a Benigni, gli auguri del mondo all'ANSA per i 70 anni

Dal Papa a Benigni, gli auguri del mondo all'ANSA per i 70 anni

I tweet di Fiorello "Eterna ragazza" e Parmitano: "70 anni di informazione e cultura!"

Papa Francesco ha fatto gli auguri all'ANSA che  compie 70 anni. "Vi auguro il meglio", ha detto sull'aereo verso Manila: "70 anni non è uno scherzo, perseverate nel servizio". Nel fare gli auguri all'agenzia a bordo dell'aereo che lo ha portato da Sri Lanka alle Filippine, Papa Francesco ha raccontato di aver conosciuto l'ANSA incontrando Francesca Ambrogetti a Buenos Aires. Una rapporto molto stretto tanto che la giornalista nel 2010 ha anche scritto un libro-intervista con l'allora cardinale Jorge Bergoglio.

"Io ho conosciuto l'ANSA - ha raccontato Papa Francesco quando nel corso della conferenza stampa sull'aereo padre Lombardi ha ricordato il compleanno dell'Ansa, la "prima agenzia di stampa italiana" - la prima volta quando ho conosciuto Francesca Ambrogetti a Buenos Aires. Francesca, quella donna, era la presidente del gruppo, dell'equipe dei giornalisti stranieri a Buenos Aires, e tramite lei ho conosciuto l'Ansa,; vi auguro il meglio, 70 anni non è uno scherzo, perseverare nel servizio della fedeltà è un merito grande, vi auguro il meglio".

Dall'Europa della Liberazione a quella che riempie Parigi al grido social #jesuischarlie. L'ANSA compie 70 anni. Non è un traguardo, ma solo un'altra tappa per chi, attraverso notizie e immagini, racconta ogni giorno la cronaca che si fa Storia. Alle 8:33 del 15 gennaio del 1945, l'Agenzia lanciava il su primo take: "Potentissime formazioni del Comando bombardieri della Raf - era scritto - hanno attaccato la notte scorsa in Germania. [...] Anche Berlino è stata attaccata".

Era l'inizio della fine di un'epoca buia, e l'Ansa lo annunciava al mondo. In questi 70 anni, l'Agenzia è rimasta fedele a quei principi di "rigorosa indipendenza, imparzialità e obiettività" citati nel suo statuto, pur nella capacità di modificarsi: dai tempi delle telescriventi che occupavano intere stanze a quella dei tweet a flusso continuo, nel palmo di una mano. In un mondo in cui la massa di informazioni è enorme e alla portata di tutti, il ruolo dell'Agenzia resta quello di sempre: distinguere il vero dal verosimile. Una notizia da ciò che non lo è.

Per i 70 anni dell'Ansa, in molti hanno voluto fare gli auguri all'Agenzia. E se il presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, sottolinea come l'Agenzia sia un "simbolo di media libero in una libera Europa", il premio Oscar Roberto Benigni chiosa: "Senza di voi, non sapremmo niente". Il ct della Nazionale azzurra, Antonio Conte, ricorda come l'Ansa abbia accompagnato la sua carriera di calciatore, prima, e di allenatore, poi. Ignazio Visco, Governatore di Bankitalia, sottolinea come l'Agenzia abbia saputo stare al passo con i tempi mantenendo l'autorevolezza sempre. E poi la "divina" Federica Pellegrini manda un bacio all'Agenzia; anche il direttore del Cern, Fabiola Gianotti, ricorda l'anniversario importante; la cantante Elisa ci dedica un piccolo assolo. Da ricordare l'augurio di don Ciotti, fondatore di Libera: "E' utile restare svegli per tanto tempo".

Il tweet di Fiorello:

 

Il tweet di Luca Parmitano:

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA