13 ottobre, 18:50 Spettacolo

Il ciclone Benigni, due serate tv e nuovo film per il cinema

Il ciclone Benigni torna in televisione a dicembre, due anni dopo lo show dedicato alla Costituzione, con due serate su Rai Uno dedicate a I Dieci Comandamenti. Ma le sorprese non sono finite e oggi annuncia anche un suo nuovo film per il cinema. "Il materiale era così tanto che Benigni ha deciso di fare due serate tv" che andranno in onda il 15 e 16 dicembre, ha spiegato il dg Luigi Gubitosi, aggiungendo che il comico toscano "replichera' lo stesso schema della serata sulla Costituzione".
    Il direttore di Rai1 Giancarlo Leone ha ricordato che "il rapporto tra Benigni e la Rai dura ormai da 42 anni", prima di lanciare un filmato con le performance dell'artista sulla TV pubblica. Benigni, nella conferenza stampa di presentazione delle due serate tv, rispondendo a una domanda sull'articolo 18 ha ironizzato sui temi di attualità politica. "Non solo è sparito il lavoro, ma anche la parola: ora si dice job". "La parola può anche avere qualcosa a che fare con il tema della serata - ha proseguito -: jobs act sembra gli atti di Giobbe. Ora ho visto che stanno anche mettendo mano alla Costituzione. Devo sbrigarmi prima che mettano mano anche ai Dieci Comandamenti".
    Poi ha annunciato anche il suo ritorno al grande schermo. "Sto preparando il prossimo film, ho un grande desiderio di tornare a fare cinema dopo molto tempo. Siamo alla fase della preparazione del soggetto". Lo ha annunciato Roberto Benigni, spiegando che "la preparazione inizierà dopo lo spettacolo sui Dieci comandamenti" e che "il soggetto non sarà religioso".
    Infine non è mancato da parte del regista un riferimento all'alluvione in Liguria. "C'è incredulità per quello che succede a Genova, soprattutto se si guardano le cause. Non si rispettano tre comandamenti: non dire falsa testimonianza, non rubare e non ammazzare. C'è una piaga su quella città, una punizione venuta non da Dio, ma dagli uomini".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Tutte le foto